Impressionismo

L'impressionismo è un movimento artistico nato in Francia nella seconda metà dell'Ottocento: la prima mostra ufficiale venne organizzata nel 1874 nello studio del fotografo Nadar con l'esposizione delle opere di Monet, Renoir, Sisley, Degas, Cézanne, Pissarro, Morisot.

Il movimento impressionista presenta precise caratteristiche che ne fanno una corrente ben riconoscibile: tutto ruota attorno all'uso del colore, che gli impressionisti pongono al centro delle loro opere. Vengono totalmente abolite le linee di contorno e i disegni preparatori, le figure sono realizzate attraverso l'accostamento di rapidi tocchi di colore. Nascono poi differenti principi, fra cui quello della pittura en plein air e quello dei soggetti urbani. La prima, consiste nel dipingere uno scenario naturale (es Le Ninfe di Monet) sul posto, per catturare al meglio tutte le sfumature di colore presenti in un determinato momento della giornata grazie al riflesso della luce del sole.

La seconda - uno dei maggiori punti di forza di questa corrente Ottocentesca - rappresenta la visione della città secondo un punto di vista nuovo, inedito. Se infatti, con la rivoluzione industriale le città vengono dipinte come luoghi bui, pieni di inquinamento, perdizione e sfruttamento, con l'impressionismo si sceglie di celebrare la parte “gaudente” della vita cittadina. Vengono così per la prima volta ritratte eleganti donne sedute ad un tavolino all'aria aperta a sorseggiare del thè, gentiluomini a pranzo e scene di felice vita quotidiana.

Articoli 1-25 di 77

Pagina
per pagina
Imposta la direzione decrescente

Articoli 1-25 di 77

Pagina
per pagina
Imposta la direzione decrescente
PISACANE ARTE di Roberto Ungaro
 - Via Pisacane 36, 20129 - Milano
Tel. e Fax  02. 39521644
P. IVA 07851620968
galleria@pisacanearte.it