Pietro Annigoni

Pietro Annigoni (Milano, 7 giugno 1910 – Firenze, 28 ottobre 1988), è stato un artista milanese conosciuto come “Il pittore delle regine”. Fin da adolescente studiò da autodidatta il disegno, appassionandosi in particolar modo alle opere di Leonardo da Vinci. Si trasferì poi a Firenze dove potette iniziare a perfezionare la sua tecnica all'Accademia delle Belle Arti. Spirito indipendente, si è sempre mosso tra Milano e Firenze, allacciando importantissime collaborazioni con artisti del calibro di Giorgio Scilitan, i fratelli Bueno, il letterato Enzo Simi, Mario Parri, lo storico Carlo Francovich e lo studioso d'arte Niccolò Rasmo, partecipando ad un fervido clima culturale, ma sempre rimanendo estraneo a movimenti o correnti.

Nel 1936 ha luogo a Milano la personale, che lo consegna tra i nomi più rilevanti dell'arte contemporanea, negli anni seguenti creerà un ciclo di affreschi nel convento mediceo di San Marco. Artista dalle chiare influenze classiche, Annigoni, ha sempre voluto conciliare modernità e tradizione, osando con soggetti religiosi, ritratti e incisioni. Servendosi con grande maestria dell'uso di antiche tecniche pittoriche (famose le sue tempere grasse) utilizzate già nel Rinascimento, costruisce il suo percorso artistico in netto contrasto con gli stili pittorici propri del Modernismo e del Postmodernismo in voga negli anni della sua attività. Resta fedele al Realismo sino alla morte. I toni scuri rendono le sue rappresentazioni piene di Pathos e malinconia colpendo fortemente lo spettatore.

Dal 1949 Annigoni esporrà con grande successo all'estero in particolare a Londra, nel 1955 esegue il “Ritratto della Regina Elisabetta II”, diventando così il degno erede dell'antica tradizione di mecenatismo perpetrata dalle più importanti casate fin dall'Antica Roma. Oltre a quelli dedicati ai regnanti di Inghilterra, troviamo ritratti commissionati da il Duca di Edimburgo, Margot Fonteyn, John Fitzgerlad Kennedy e Papa Giovanni XXIII, per citarne alcuni. La sua carriera artistica è costellata di successi in tutto il mondo e prestigiosi incarichi. Negli ultimi anni della sua vita si circonda di talentuosi allievi ai quali trasmetterà tutta la sua passione e conoscenza. Morirà il 28 Ottobre 1988 a Firenze.

1 elemento

per pagina
Imposta la direzione decrescente

1 elemento

per pagina
Imposta la direzione decrescente
PISACANE ARTE di Roberto Ungaro
 - Via Pisacane 36, 20129 - Milano
Tel. e Fax  02. 39521644
P. IVA 07851620968
galleria@pisacanearte.it