Ottmar Hörl

Ottmar Hörl nasce nel 1950 a Nauheim in Germania.

Raggiunge la notorietà grazie a grandiose installazioni su larga scala con sculture seriali in vasti spazi pubblici. E' considerato uno “stratega d’attacco di un certo tipo di arte pubblica di nuova generazione”.

Le sue opere scultoree sono volutamente prodotte in infiniti multipli, questo perché, per Hörl l’arte deve essere per tutti e alla portata di tutti, promuovendo la democratizzazione della scultura come nessun’altro artista fino ad ora aveva mai fatto.

Intorno alla metà degli anni '70, ha iniziato a utilizzare le sue opere per esplorare questioni sulla dimensione dell’arte, nonché questioni epistemologiche riguardanti la natura della scultura e le leggi intrinseche dell'arte; cercando di valutare sia il suo significato e funzione sociale, sia il ruolo di l'artista, dall'altro.

Hörl pone nella scultura tutta la sua ricerca, non a caso cerca, attraverso la sua produzione, di usare iconografie ed immagini tradizionali al servizio di un approccio più democratico ed innovativo. Tutto ciò si riflette sia nel suo uso di prodotti industriali (ad esempio gnomi da giardino, pallet pesanti, scatole di stoccaggio, bidoni della spazzatura, tubi di plastica), sia nelle collaborazioni con specialisti provenienti da diversi campi come architetti e musicisti o persone comuni,: famosa è una sua installazione dove invitò a partecipare tutti gli abitanti della città coinvolta.

L’intenzionie di Ottmar Hörl è quella di togliere “l’atto artistico” dal centro della sua produzione, perché questo, secnodo il suo pensiero, è quello che più ha condizionato e in alcuni casi indebolito il mondo dell’arte. La sua arte non è espressione soggettiva ed unica del suo IO artistico, ma è creata da una serie di fattori, tra cui anche l’artista. Ecco il perché di tanti multipli, della scelta di soggetti banali e di materiali umili. Questa è la chiave per comprendere a fondo il lavoro concettuale di questo artista.

Le sue installazioni gli sono valse diversi premi, l’ultimo dei quali, il CREO Innovation Award, è stato assegnato dalla Società tedesca per la creatività (Deutsche Gesellschaft für Kreativität e. V.). Dal 1999 ha ricoperto il ruolo di professore presso la cattedra dell'Accademia di Belle Arti di Norimberga, ed è presidente dell'Accademia dal 2005. Inoltre, è un membro fondatore del gruppo Formalhaut. Ottmar Hörl attualmente vive e lavora tra Wertheim, Francoforte sul Meno e Norimberga.

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
PISACANE ARTE di Roberto Ungaro
 - Via Pisacane 36, 20129 - Milano
Tel. e Fax  02. 39521644
P. IVA 07851620968
galleria@pisacanearte.it