Ilaria Facci, Il Salto, stampa lambda, carta opaca, 40,5 diametro

Prezzo riservato
Disponibile
SKU
0004ASA

Il problema non è la caduta, ma l'Atterraggio (dal film "L'Odio" di Mathieu Kassovitz)

laria Facci nasce a Roma e trascorre gran parte della sua vita in diverse città del mondo tra cui Buenos Aires, Erevan, Milano, Barcellona e Londra. A due anni e mezzo subisce l’enucleazione dell’occhio sinistro a causa di un tumore alla retina, il Retinoblastoma. Questo diviene un tema centrale nei suoi lavori fotografici, insieme a una grande attenzione per i Diritti Umani. Scrive Vittorio Sgarbi: “Ilaria Facci non è indifesa. È coraggiosa; ci affronta a corpo nudo, sottoposto a tensioni, torsioni, contorsioni, in una lontana memoria di Lucien Freud, e in una, più vicina, di Jenny Saville. Quei corpi si decompongono, o sono schiacciati; e resistono. Questi, di Ilaria, si sublimano, si trasfigurano, si fanno anime, come la Pietà Rondanini, sublime ultimo pensiero di Michelangelo; o foglie, come nell’Apollo e Dafne di Bernini […]”.

Ilaria Facci, Il Salto, stampa lambda, carta opaca, 40,5 diametro
PISACANE ARTE di Roberto Ungaro
 - Via Pisacane 36, 20129 - Milano
Tel. e Fax  02. 39521644
P. IVA 07851620968
galleria@pisacanearte.it