Enrico Pambianchi, Colpevolenzo X II°, tecnica mista su tavola, 50x70 cm

1.400,00 €
Disponibile
SKU
0019PAME

Il dipinto, uno dei pezzi più importanti della collezione Doria Pamphilj ed in assoluto uno dei capolavori del ritratto in tutto il XVII secolo, raffigura uno dei personaggi chiave della famiglia, ossia Giovanni Battista Pamphilj, papa dal 1644 al 1655 con il nome di Innocenzo X. Il ritratto non nasconde la bruttezza quasi proverbiale di Innocenzo X 'quel suo aspetto satirico, saturnale, ruvido e bruttissimo' che faceva sospettare ai contemporanei, e soprattutto ai nemici, uno 'spirito contumace'; il risultato è un capolavoro di fondamentale importanza, nel quale Velazquez ha conservato nei secoli l'indimenticabile volto arcigno, dallo sguardo vivido e onnipresente. Pambianchi eleva dunque queste caratteristiche negative dipingendo il Papa come un deforme, un ipercefalo dalla mente malata in grado di partorire qualsiasi elucubrante pensiero. Nel quadro è arrabbiato, forse impreca contro l’osservatore, è ferito al braccio sinistro e ha la mano destra staccata dal polso. Alle sue spalle compare un primate con la forza di dieci umani, forse un gorilla maschio arrabbiato e in difesa del suo territorio. Il gorilla è un animale pacifico, possente e intelligente e nessun predatore terrestre lo sfiderebbe. Potere celeste e potere terrestre si alleano per creare una immagine sublime di grande vigoria. I veri soggetti di Pambianchi, in questa tavola, sono la “prestanza e il trionfo”.

Testo a cura dell'arch. Maurizio Bonizzi

http://www.centri-contemporaneo-er.it/it/homepage.php

Enrico Pambianchi, Colpevolenzo X II°, tecnica mista su tavola, 50x70 cm
PISACANE ARTE di Roberto Ungaro - Via Pisacane 36, 20129 - Milano Tel. e Fax  02. 39521644 P. IVA 07851620968 galleria@pisacanearte.it