Salvador Dalì, La Scultura, da la serie Le Arti, seri-litografia, 70x50 cm

390,00 €
Disponibile
SKU
0114DALS

La Scultura: seri-litografia del maestro surrealista Salvador Dalì. Al centro troviamo una roccia sulla quale è scolpito un corpo di donna, visto di spalle, ancora incompleto. Il martello rappresentato a lato sta ancora scalfendo la roccia e dei piccoli frammenti cadono dalla grande scultura centrale, ancora abbozzata. Sullo sfondo, un secondo pezzo di roccia si vede in lontananza, ancora a metà tra forma di donna e pietra, si intravede una figura femminile vista di faccia, quasi a completare l'opera in primo piano. Ancora una volta lo scenario è un paesaggio surrealista, alcune linee a raggio indirizzano lo sguardo dello spettatore verso un unico punto di fuga. Anche in questa opera ritroviamo alcuni accenni al paesaggio roccioso di Port Lligat, terra natia di Dalì, che sovente viene riproposta dall'artista come memoria infantile.

Dalí fu un artista molto versatile, infatti alcune delle sue opere più celebri sono proprio sculture. Lo stesso elefante dalle lunghe e sottili zampe, famoso soggetto che troviamo spesso nelle sue opere, gli venne ispirato dalla scultura di Gian Lorenzo Bernini, in particolare da un piedistallo che si trova a Roma e rappresenta un elefante che trasporta un antico obelisco. Tra i suoi più importanti interventi scultorei ricordiamo: nel 1939 il padiglione surrealista chiamato Sogno di Venere progettato da Dalì per l'Esposizione Universale, che comprendeva molte stravaganti statue e sculture, e nel 1969 una grande scultura che venne posta sul palco del teatro Real di Madrid in occasione dell'Eurofestival.

La seri-litografia è firmata in basso a destra e numerata in basso a sinistra.

Salvador Dalì, La Scultura, da la serie Le Arti, seri-litografia, 70x50 cm
PISACANE ARTE - Viale Monza, 55 20125 - Milano Tel. 02. 39521644 P. IVA 07851620968 galleria@pisacanearte.it