Enrico Pambianchi, Lo Stregone, tecnica mista su tela, 42x51 cm, 2013

1.000,00 €
Disponibile
SKU
0023PAME
I quadri di Velazquez che ritraggono il Principe Baltasar Carlos sono ritenuti tra le opere più belle che rappresentano l’infanzia. Nel quadro spagnolo il principe è quieto, la giornata sta volgendo al termine e anche il segugio da riporto ai suoi piedi è forse stanco dal ritorno dalla caccia. L’unico raggio di sole che ancora filtra dalle nuvole colpisce il viso del Principe dichiarando tutta la purezza di spirito e tutto il candore della giovane anima. Pambianchi invece intende proprio sovvertire questa visione. Il Principe, che era considerato dal popolo e dal re padre Filippo IV come una persona dotata di grande intelligenza, viene trasformato in una sorta di sciamano o forse meglio ancora di Sadhu indiano. Baltasar Carlos si ammala a Pamplona e muore all’età di 17 anni di vaiolo o appendice. Pambianchi partendo da questa malattia e dai suoi effetti sulla faringe e sugli arti, immagina un principe deformato dal morbo ma non per questo imbruttito o meno intelligente. Immagina un principe ipercefalo che piange lacrime di sangue e dolore. Immagina l’effigiato che da “reggente” con il fucile ritratto, diviene “veggente” con l’arma che si trasforma nel bastone parlante tipico del profeta. Le montagne sembrano fredde e di ghiaccio e il Sadhu recita i suoi mantra magici per unificare spirito e anima per unire cielo e terra grazie al suo scetro ligneo monastico. Lo Zeppelin che esplode sullo sfondo porta il dipinto ad essere collocato in un tempo sospeso nel tempo.

Testo a cura dell'arch. Maurizio Bonizzi

 http://www.centri-contemporaneo-er.it/it/homepage.php

Enrico Pambianchi, Lo Stregone, tecnica mista su tela, 42x51 cm, 2013
PISACANE ARTE di Roberto Ungaro - Via Pisacane 36, 20129 - Milano Tel. e Fax  02. 39521644 P. IVA 07851620968 galleria@pisacanearte.it