Fauves

Le opere fauves sono caratterizzate da un colore antinaturalistico, steso in modo puro, in una scena priva di prospettiva dove le forme, contornate da una spessa linea nera, vengono semplificate al massimo. Il termine fauves (selvaggi) fu utilizzato la prima volta dal critico d'arte Louis Vauxcelles per descrivere le opere di un gruppo di artisti esposti presso il Salon d'Automne di Parigi nel 1905.