Linoleografie di Pablo Picasso

Le linoleografie di Picasso nascono dalla collaborazione con la Galleria Louise Leiris di Parigi (galleria storica, fondata da Daniel-Henry Kahnweiler nel 1920, poi ereditata dalla sorella Leiris, amante e collezionista d'arte). Pablo Picasso era rimasto affascinato da questa nuova tecnica artistica che trovava estremamente stimolante e, tra il 1958 e il 1961, sviluppò una serie di linoleografie che furono prodotte in edizione numerata e firmata in tiratura 1/50. Il procedimento di esecuzione di una linoleografia è assimilabile a quello di stampa artistica che viene, però, impresso da una matrice, ricavata per incisione da una porzione di linoleum. Questa tecnica è relativamente recente rispetto alle più classiche serigrafie e litografie. Nel 1962 la galleria parigina e Picasso decisero, di comune accordo, di pubblicare un'ulteriore edizione delle linoleografie in un formato pari al 42% della misura originale. Le opere qui presenti si riferisco proprio a questa seconda tiratura.