Claudio Malacarne

Claudio Malacarne è nato a Mantova nel 1956. Nel corso degli anni ha frequentato lo studio del maestro Enrico Longfils, riuscendo a maturare quella sua ricerca pittorica che lo annovera tra i più fecondi coloristi del nostro tempo. Le sue opere grandi o piccole che siano attraggono subito l'attenzione del suo osservatore per la loro dirompente forza cromatica, alimentata da un continuo gioco ritmico dei colori. Le sue pennellate corpose, stese sulla tela con ampia azione gestuale, evidenziano una pittura vigorosa e fortemente comunicativa, portando nel fruitore un forte impatto emotivo. Molto spesso vengono rappresentati paesaggi assolati e coloratissimi, che appartengono all'idea di Paesaggio Mediterraneo. Mari, fiori, cieli, case e vicoli, che subito riconducono alla nostra memoria sensazioni di benessere legate ai paesaggi tipici delle estati italiane. Come negli Impressionisti, l'acqua e le ombre sono occasione di studio per l'artista, che le rappresenta in ogni sua opera. Dopo aver scoperto il realismo spagnolo di Joaquín Sorolla con il suo occhio indagatore ed i suoi colori fauvisti, diventa nell’ultimo decennio, l'artista dei “bagnanti” e dei “nuotatori”. “In questi quadri si percepisce molto forte l'influenza di Matisse, ma anche l’incanto e lo stupore di Rimbaud e di Valéry”. Dal 1986 sono moltissime le mostre ed esposizioni dedicate a Claudio Malacarne, in tutte le capitali europee. Ha poi partecipato ha tantissime fiere internazionali tra cui citiamo Arte Fiera Innsbruk, Artinvest di Rivoli, Arte fiera Gent Belgio, Europ' Art di Ginevra, vari edizioni di Arte Fiera e MIART.