Le Arti

La serie Le Arti è composta da sette lito-serigrafie, ovvero fotoincisioni con passaggi serigrafici, tratte da relativi disegni realizzati da Salvador Dalì nel 1980 e prodotte successivamente, in esclusiva mondiale, dall'Istituto Grafico Italiano.

Nel 1980, infatti, Salvador Dalì cede i diritti di questi sette disegni alla Dalart N. V. Curaçao (Antille) che verranno poi acquistati, nello stesso anno, dalla Rizzoli Arte spa e ceduti nel 1983 all'Istituto Grafico Italiano. L'IGI realizzerà, sulla base di questi disegni, delle riproduzioni multiple in bassorilievo su lastre oro e/o argento e, nel 1984, la collezione grafica qui presentata. Tutta la relativa certificazione è presente e disponibile in galleria.

Le opere, numerate e firmate, celebrano la sua passione per ogni forma d'arte. I soggetti rappresentati sono: la Musica, la Recitazione, la Genesi, la Scultura, la Danza, la Poesia e la Pittura. Ogni multiplo, realizzato su carta Fabriano fabbricata a mano, misura 50x70 cm e ha una tiratura di 249 esemplari numerati in numeri arabi, 50 in numeri romani e alcune Prove d'Artista, per soggetto.

La firma presente, impressa a matita e autenticata dal Maestro su sua espressa volontà contrattuale, è pantografata a lapis, ovvero realizzata attraverso l'uso del pantografo. Questo perché, negli ultimi anni di vita, Dalì soffriva del morbo di Parkinson, che gli impediva di scrivere e firmare.

Le Arti vengono rappresentate secondo il tipico stile surrealista, infatti nella collezione ritroviamo gli elementi che hanno fatto grande l'arte di Dalì: l'elefante-cicogna dalle lunghe e sottili zampe; le figure molli e deformate; gli sfondi caratterizzati da linee a raggio, che indirizzano e convergono in un unico punto di fuga; i paesaggi rocciosi, che riportano alla memoria Port Lligat, località sulla costa orientale della Spagna, terra natia del Maestro surrealista.