Léonard Combier

Pittore e illustratore francese autodidatta, inizia ad appassionarsi al mondo dell'arte fin da molto giovane. Le sue opere sono realizzate principalmente ad inchiostro su carta o acrilico e posca su tela. L'uni-posca gli permette proprio di delineare con precisione i labirinti che caratterizzano le sue composizioni. A primo impatto le opere di Combier sembrano un groviglio caotico di linee e colori, ma avvicinandosi quello che si scopre è un'infinità di dettagli e figure labirintiche, che catturano lo spettatore, proiettandolo in un mondo fantasioso e psichedelico. Il suo obiettivo, ci spiega, è quello di coinvolgere l'osservatore in un viaggio attraverso ogni singolo dettaglio e figura dei suoi quadri. Quello di Combier è un'avventura tra piccoli personaggi che attraggono lo spettatore attraverso espressioni e movenze assai curiose. Traviamo nelle opere di Combier una forte dose di umorismo nero unito a dei rimandi più o meno marcati alla sessualità, che non hanno l'intento di scioccare, ma piuttosto di rimarcare una certa irriverenza, tipica di questo artista. “Il mio scopo è quello di divertire lo spettatore e di inglobarlo nel mio mondo. Ogni mia opera diventa un labirinto, dove chiunque può passeggiare e scoprire ogni singolo angolino e pertugio". Negli ultimi anni ha partecipato a diverse esposizioni e progetti tra Parigi e Berlino.